240 du Le Mans – Trionfo ProdriveShop

Grandissima prova degli equipaggi ProdriveShop nell’evento speciale organizzato da Sim Racing League, la 240 du Le Mans 2018,  che ha visto trionfare la Porsche 911 RSR di Muià -Cigoli dominando la gara con pole e giro veloce in gara. Al quarto posto la Ford GT di Massa – Mercenò e al quinto l’altra Porsche 911 RSR di Spinoso – Nadalini. Il quarto equipaggio del Team ProdriveShop con Andreini-Solbiati è stato purtroppo coinvolto in un incidente nei primi giri di gara ed ha terminato la gara al 21 posto.

Le qualifiche vedono partire in pole Giuseppe Muià di fianco al suo compagno di Team Fabrizio Spinoso e subito dietro il terzo alfiere dei ProdriveShop Aldo Massa con Marco Arcidiacono del Team RR in quarta posizione. Pronti via e i primi 4 prendono già un discreto margine su tutto il gruppo e le posizioni non cambiano fino alla prima sosta, dove Simone Mercenò prende il posto di Aldo Massa sulla Ford GT. Si arriva a pochi giri dal secondo pit stop e Mercenò supera Muià, entrano praticamente appaiati ai box e qui succede l’imprevisto. Un problema al rifornimento fa perdere quasi due minuti alla Ford GT che finisce in ottava posizione. Massa subentra a Mercenò e comincia una rimonta indiavolata recuperando secondi su secondi ad ogni giro portandosi alla fine del suo stint a pochi secondi dalla Porsche RSR di Spinoso Nadalini che è in quarta posizione. Un errore nel calcolo della benzina da caricare fa perdere secondi preziosi alla Porsche e Mercenò, che ha rilevato Massa alla guida si trova al quarto posto. Nella Porsche RSR N°991 la situazione è tranquilla, Jacopo Cigoli ha fatto il terzo stint in fuel saving e ha tenuto il vantaggio sulla Ferrari 488 GTE del Team tedesco BerlinSim Sport a diversi secondi. Quando Muià riprende per l’ultimo stint di gara, la situazione è sotto controllo ma il pilota calabrese vuole anche il giro veloce in pista e con la macchina scarica di benzina, negli ultimi giri della gara piazza la zampata vincente e per 8 centesimi di secondo conquista anche questo premio per la sua splendida gara. Nelle retrovie, la Porsche RSR di Andreini Solbiati, con l’alettone rovinato dalla collisione con la vettura del Team Sim R3volution, ha cercato una rimonta non facilissima ma dopo la sosta per la riparazione è ripartita e ha finito con un onorevolissima 21 posizione.

 

 

Lascia un commento