240 du Le Mans – Trionfo ProdriveShop

Grandissima prova degli equipaggi ProdriveShop nell’evento speciale organizzato da Sim Racing League, la 240 du Le Mans 2018,  che ha visto trionfare la Porsche 911 RSR di Muià -Cigoli dominando la gara con pole e giro veloce in gara. Al quarto posto la Ford GT di Massa – Mercenò e al quinto l’altra Porsche 911 RSR di Spinoso – Nadalini. Il quarto equipaggio del Team ProdriveShop con Andreini-Solbiati è stato purtroppo coinvolto in un incidente nei primi giri di gara ed ha terminato la gara al 21 posto.

Le qualifiche vedono partire in pole Giuseppe Muià di fianco al suo compagno di Team Fabrizio Spinoso e subito dietro il terzo alfiere dei ProdriveShop Aldo Massa con Marco Arcidiacono del Team RR in quarta posizione. Pronti via e i primi 4 prendono già un discreto margine su tutto il gruppo e le posizioni non cambiano fino alla prima sosta, dove Simone Mercenò prende il posto di Aldo Massa sulla Ford GT. Si arriva a pochi giri dal secondo pit stop e Mercenò supera Muià, entrano praticamente appaiati ai box e qui succede l’imprevisto. Un problema al rifornimento fa perdere quasi due minuti alla Ford GT che finisce in ottava posizione. Massa subentra a Mercenò e comincia una rimonta indiavolata recuperando secondi su secondi ad ogni giro portandosi alla fine del suo stint a pochi secondi dalla Porsche RSR di Spinoso Nadalini che è in quarta posizione. Un errore nel calcolo della benzina da caricare fa perdere secondi preziosi alla Porsche e Mercenò, che ha rilevato Massa alla guida si trova al quarto posto. Nella Porsche RSR N°991 la situazione è tranquilla, Jacopo Cigoli ha fatto il terzo stint in fuel saving e ha tenuto il vantaggio sulla Ferrari 488 GTE del Team tedesco BerlinSim Sport a diversi secondi. Quando Muià riprende per l’ultimo stint di gara, la situazione è sotto controllo ma il pilota calabrese vuole anche il giro veloce in pista e con la macchina scarica di benzina, negli ultimi giri della gara piazza la zampata vincente e per 8 centesimi di secondo conquista anche questo premio per la sua splendida gara. Nelle retrovie, la Porsche RSR di Andreini Solbiati, con l’alettone rovinato dalla collisione con la vettura del Team Sim R3volution, ha cercato una rimonta non facilissima ma dopo la sosta per la riparazione è ripartita e ha finito con un onorevolissima 21 posizione.

 

Continue reading

Season 2 2018 – I nostri Top Five

La fine della Season 2 2018 di iRacing porta alle classifiche finali per ogni campionato corso dai nostri piloti.

Al top delle classifiche abbiamo Giuseppe Muià che, classificandosi al terzo posto assoluto nella Le Mans Series, è stato il top driver del Team ProdriveShop.

Con il primo posto nella Second Division del campionato Kamel GT, troviamo Franco Scuri mentre Roberto Pasquero conquista il primo posto in Third Division nella Global Challenger.

Nel campionato Formula Renault 2.0 troviano in Third Division Andrea Brachetti al terzo posto e in Fifth Division Davide Solbiati con il primo posto.

A questi piloti il trofeo ProdriveShop Top Five della Season 2.

Aldo Massa vince il trofeo Porsche SuperCup 2018

VITTORIA!!!!
Il nostro Aldo Massa trionfa nella Simracingleague.it Porsche SuperCup!
Dopo una combattutissima gara a Montreal il secondo posto conclusivo dell’appuntamento finale gli permette di portarsi a casa il trofeo del primo classificato che entrerà nella bacheca del Team ProDriveShop!
I nostri complimenti vanno a Giovanni Tononi, Marco Arcidiacono, Nespolino Luigi e Mirko Salati per aver reso super emozionante questo campionato, e ai ragazzi di Sim Racing League per averlo organizzato e gestito in maniera impeccabile.
Bravissimi anche a tutti gli altri ragazzi del Team ProDriveShop: Franco Scuri, Fabrizio Spinoso, Francesco Andreini e Davide Solbiati!

Kamel GT – Daytona Road -Season2 end

Finale di stagione del campionato Kamel GT sul circuito di Daytona in configurazione Road. Il portacolori del Team ProdriveShop Franco Scuri si rende protagonista di un weekend fantastico, macchiato solo da un piccolo errore nella gara di sabato valevole per il campionato VCR, che vede guadagnare un terzo, un settimo e la vittoria nell’ ultima gara di domenica. Proprio la vittoria di domenica gli consentono di incamerare un punteggio di 152 punti che lo porta all’ottavo posto assoluto nella classifica generale, oltre al primo posto nella Div2 e al secondo posto nella classifica VCR delle GTU.

Commentiamo la gara di sabato valevole per il VCR: Franco ottiene un ottimo quinto posto in qualifica dove dal terzo al settimo pilota sono racchiusi in solo 2 decimi di differenza. Al via ottima partenza di Scuri che si ritrova terzo dietro Ove Trangereid alla seconda curva. Il trenino delle Audi GTO rimane compatto e molto aggressivo ma alla chicane del Bus-Stop Trangereid sbaglia la frenata e porta all’errore anche Scuri che è costretto a tagliare e prendere 1,5 sec di penalità da scontare rallentando. I due si ritrovano in nona e decima posizione ma ci mettono poco a riprendere il gruppetto e a riportarsi sui primi. Thompson e Houghter prendono un vantaggio di qualche secondo mentre il gruppetto inseguitrice è formato da Laughter, Ruola, Lake, Miikka, Scuri e Trangereid. Nel tentativo di stare il più possibile vicino a Miikka, mentre il finlandese si blocca nella curva 5, Scuri lo tampona ( diciamo che Scuri alla curva 5 è recidivo in quanto si era reso protagonista dello stesso incidente con il campione del Wec Nikki Thiim durante la 2.4H di Daytona) e lo fa girare. Dopo qualche giro la lotta vede perdere altri due protagonisti: Ruola e Lake hanno incidenti alla BusStop che li mettono fuori gara. Dal decimo giro in poi è lotta per la terza piazza tra Laughter, Trengereid e Scuri, che si scambiano posizioni più volte giocando un pò come il gatto fa con il topo cercando di uscire sempre dietro all’avversario dalla Bus Stop, che precede la velocissima curva 11 e il lungo rettilineo finale. Si arriva all’ultimo giro e a ridosso dei tre si aggiunge il canadese Miller che ha approfittato delle scaramucce dei tre per farsi sotto. Alla Bus Stop Laughter esce per primo seguito da Trengereid e Scuri, poco dietro Miller e delle GTP velocissime. Scuri prende la scia di Trengereid pronto a superarlo mentre una GTP gli sfila a destra. Trengereid che ha la scia di Laughter prima sta al centro e poi si sposta verso destra ostacolando Scuri che lo stava sorpassandolo costringendolo a buttarsi a sinistra per superarlo. In quel mentre Miller, che aveva preso la scia a Scuri si vede ostacolato e lo tocca. Il testacoda è inevitabile e da una probabile terza posizione Scuri si ritrova in settima, superato da Brian Shanahan e appunto Reid Miller. Nonostante questo, nessuna recriminazione ma la consapevolezza di poter stare tra i primi al mondo in questo campionato.

Ora la stagione si ferma e riprenderà a metà settembre. Un arrivederci a tutti gli appassionati della Kamel GT.

 

 

SRL Porsche Supercup 2018 – Laguna Seca – Massa fa poker

Aldo Massa cala il poker e che poker!: quattro Assi e un Re! Il pilota del ProdriveShop ottiene la quarta vittoria su cinque gare che comprendono anche il secondo posto di Monza.

La gara di Laguna Seca vede in campo quattro alfieri del Team Prodrive, Massa, Spinoso, Andreini e Scuri mentre Solbiati deve dare forfait per problemi di lavoro. A fare da antagonista a Massa c’è il solito Giovanni Tononi del Team Wave che con un colpo di reni nel finale, toglie la pole a Massa. Ottima sesta piazza in qualifica per Fabrizio Spinoso e nona piazza per Franco Scuri mentre Francesco Andreini parte in ulima posizione per scontare la penalità inflitta dalla RC dopo la gara di Monza.

Pronti, partenza e via e succede quello che non ti aspetti: i due compagni di squadra del Team GT, Nespolino e Salati si prendono in discesa e vanno a muro e Salati è costretto a fermarsi. Scuri per evitare l’incidente si porta troppo sotto a Salvatore e per un birillo sotto la ruota perde il controllo e esce di pista senza, fortunatamente, toccare altre auto o il muro e riprende. Tononi in pole parte molto male e Massa lo supera e si porta subito in testa, che non abbandonerà più fino alla fine della gara. Grande protagonista della gara, oltre a Massa, anche Fabrizio Spinoso che hanno subito nominato come Re del Cavatappi, la più famosa curva di Laguna Seca, dove ha compiuto sorpassi fantastici che lo porteranno fino alla quarta posizione finale. Mentre Scuri dalle ultime posizioni dopo la partenza, riesce a portarsi a ridosso dei primi dieci ma proprio per un errore del pilota in decima posizione, Giuliano Cireddu, che si gira toccando un altro pilota, si trova la sua auto in contromano e non può fare niente per evitarla. Per fortuna riesce a tornare ai box dove velocemente riescono a farlo ripartire e si ritrova in quattordicesima posizione. Francesco Andreini sfrutta la partenza in coda per sopravanzare velocemente e portarsi fino alla nona posizione. Dopo quaranta lunghi giri, Massa primo con lode davanti a Tononi e Arcidiacono con Spinoso quarto, Andreini nono e Scuri tredicesimo.

Massa quasi campione, gli basterà stare davanti a Tononi nella prossima sfida, a Montreal, per la Endurance il 13 giugno.

Kamel GT – Brands Hatch

La gara inglese di Brands Hatch è risultata amara per il nostro pilota Franco Scuri che dopo un buon inizio arrivando fino in quarta posizione, ha cominciato ad avere problemi di gomme ed è scivolato nelle retrovie fino all’errore che lo ha quasi costretto al ritiro, rientrando a un giro dalla fine solo per onorare il vincitore Philip Lake. Nonostante questa gara sfortunata, si è arrivati alla matematica certezza della prima posizione nel campionato di DIV 2 e al nono posto assoluto nel campionato, un risultato ottimo e solo sognato all’inizio della Season 2. Prossimo gara sulla pista americana a Daytona per l’ultimo appuntamento della stagione.